Cambiare Colori dell’Abbigliamento

CAMBIA

QUALCOSA

VESTIRSI

DI UN CERTO

COLORE ?

SI’, AGISCE SU DI NOI E INVIA UN

MESSAGGIO AGLI ALTRI.

Il colore dell’abbigliamento influisce su chi lo porta e invia un preciso messaggio all’esterno.

Ma normalmente scegliamo i colori dell’abbigliamento consapevoli dell’effetto che hanno su noi e sugli altri o solo in base a considerazioni estetiche e di moda?

Conoscendo l’effetto dei singoli colori è possibile abbinare un risultato benefico personale con un messaggio agli altri e intanto seguire anche la moda del momento… tutto in un colpo solo. Come? Non è poi così difficile.

I COLORI  DELL’ABBIGLIAMENTO

Il colore che ci fa bene indossare è quello che ci esprime oppure che ci riequilibra: per esempio se siamo molto stressati ci giovano i colori calmanti, come il blu e il verde, e se invece abbiamo l’energia bassa ci aiutano i colori stimolanti come il rosso e l’arancio .

Ma non occorre indossarli all’esterno!

Soprattutto se non ci donano o se non sono adatti all’ambiente di lavoro. Per le donne una soluzione semplicissima è indossarli a pelle con la biancheria intima. Ormai esistono in commercio completini di seta cinese economicissimi di qualunque sfumatura possibile e quindi perché no?

Per gli uomini può essere un po’ più complicato, ma si risolve comunque con gli indumenti da tempo libero oppure con dei piccoli dettagli che abbiano un preciso valore simbolico.

Quanto al messaggio rivolto per gli altri si può decidere il colore secondo la circostanza e l’ intenzione: ovvero si può scegliere quale colore  indossare in una certa occasione per lanciare un messaggio di rassicurazione, di decisione, di affidabilità, di allegria o di pacatezza…

I COLORI DA LAVORO

Spesso siamo  un po’ costetti a indossare sempre gli stessi colori nella  vita professionale: una specie di ‘divisa da lavoro’ che risponde a dei criteri di consuetudine dell’ambiente.… e spesso si tratta di colori piuttosto spenti. E anche se vogliamo seguire la moda ci dobbiamo adattare alla gamma di sfumature più in voga quell’anno.

Ma questo non ci fa bene come esseri umani naturali, perché noi abbiamo bisogno di rimanere in contatto con l’intera gamma dei colori, che sono anche forme energetiche ed emozionali.

Allora che fare?

Le soluzioni si trovano quando se ne capisce il motivo e l’importanza: biancheria intima, indumenti sportivi,  abiti da casa o da notte, le lenzuola, oppure piccoli dettagli di colore nell’abbigliamento quotidiano che hanno soprattutto un effetto simbolico e associativo perché noi siamo consapevoli di averli scelti apposta per sintonizzarci con l’energia di quel particolare colore…

Dott.ssa Paola Santagostino:  Psicoterapeuta specializzata in Medicina psicosomatica e Psicologia del Colore, tiene  sedute individuali di consulenza-colore e conduce Corsi e seminari sulla scelta dei colori in abbigliamento e arredamento. E’ autrice del libro “Il colore in casa” Edizioni Urra Apogeo. Per comunicare con l’autrice : contatto@paolasantagostino.it 02.6555635

Questo articolo fa parte di una serie in cui c’è anche :

Cambiare colori dopo un divorzio” “L’effetto dei colori su di noi” “Quando usare il rosso in abbigliamento”

CORSO SULLLA SCELTA DEI COLORI con programma completo.

5 Responses to “Cambiare Colori dell’Abbigliamento”

  1. Fabrizio scrive:

    Ho un negozio di abbigliamento e scelgo io il campionario per la stagione. Ho notato che a disporre di alcuni capi di abbigliamento di colore del tutto insolito rispetto alle tendenze del periodo si vendono ancora meglio. L’ho notato per caso l’anno scorso perchè avevo rilevato da un collega una partita di merce invenduta diretta all’estero, ma ora pensavo di acquistarne volutamente e di ritagliarmi una nicchia di clienti che amano andare contro corrente. Secondo lei la gente è molto aderente alle mode di stagione e ama adeguarsi alla massa o c’è davvero una ampia fetta di ‘originali’? ( non vorrei che l’incremento di vendite dell’anno scorso fosse solo un caso e adesso mi stessi imbarcando in un acquisto del tutto fallimentare di questi tempi duri sa…)

  2. Norma scrive:

    Gentile Dott.ssa Santagostino lei parla in questo articolo di colori ‘antidoto’ e l’argomento mi interessa molto: lavoro alla reception di una grossa industria americana e dobbiamo indossare una ‘divisa’ di colore blu scuro. A parte che a me il blu scuro a me sta male, portarlo tutti i giorni otto ore al giorno mi deprime. Certo fuori lavoro mi vesto diversamente ma volevo chiederle: c’è un colore specifico per ridurne gli effetti?

  3. Amina scrive:

    Carissima Dott.ssa Santagostino sono Amina e sono venuta al suo Corso sui colori. Grazie è stato bellissimo! E adesso mi diverto a scegliere apposta ogni mattina i colori dell’abbigliamento per sperimentare se funziona davvero(il trucco della biancheria che spasso!) e sì che funziona! A volte mi devo rileggere i suoi appunti sul significato dei vari colori perchè non mi viene ancora istintivo ma miglioro: capisco al volo quando ho bisogno di ricaricarmi o di darmi una calmata e scelgo di conseguenza. Non mi ci è voluto nulla, neppure comprare altra roba, è stato sufficiente dedicarci attenzione con le sue informazioni alle spalle. Adesso attacco l’arredamento: largo che arriva il tornado!

  4. Annette scrive:

    Sono incinta e improvvisamente mi piacciono colori tutti diversi da prima! C’è un qualche significato in questo?

  5. Sì certo anche io sono una patita del tutto armonico… Però quel che voglio dire è: se per esempio un certo giorno ho bisogno del colore arancio per darmi carica, ma a me l’arancio sta malissimo al viso e non ho neanche un vestito di quel colore, lo metto sotto! Colori scuri fuori e arancio sotto sono comunque una combinazione bellissima e armonica non è vero?
    L’effetto dell’indossare certi colori non è tanto di tipo fisico quanto simbolico: chi lo porta a pelle sa di avere addosso quel colore anche se non si vede, e l’ha scelto apposta per collegarsi con quel tipo di energia.. e funziona! Un salutone
    Paola Santagostino http://www.pensieroecorpo.it

  6. Emma Chiaia scrive:

    Bello! Però credo che ci sia anche un effetto di equilibrio totale: per esempio, avere addosso colori ben coordinati mi fa sentire meglio… Anche se le tinte della biancheria non si vedono!

Leave a Reply